Lavoro usurante - Pensioni e Scalone

Scritto da: -

Ma quali sarebbero questi lavori usuranti di cui tanto si parla…e che benefici si hanno ai fini pensionistici?
A quanto pare stampa e tv non ci informano su questo tipo di Offerte di lavoro e probabilmente dietro c’è un motivo di propaganda perchè questa dei lavori usuranti sarebbe un’arma a doppio taglio per alcuni lavoratori.

Intanto vediamo che le leggi hanno finora definito come lavori usuranti i seguenti:

  • Lavori in galleria, cava o miniera: mansioni svolte in sotterraneo con carattere di prevalenza e continuità.
  • Lavori nelle cave: mansioni svolte dagli addetti alle cave di materiali di pietra e ornamentale.
  • Lavori nelle gallerie: mansioni svolte dagli addetti al fronte di avanzamento con carattere di prevalenza e continuità.
  • Lavori in cassoni ad aria compressa.
  • Lavori svolti da palombari.
  • Lavori ad alte temperature: mansioni che espongono ad alte temperature, quando non sia possibile adottare misure di prevenzione, quali, a titolo esemplificativo, quelle degli addetti alle fonderie di seconda fusione, non comandata a distanza, dei refrattaristi, degli addetti a operazione di colata naturale.
  • Lavorazione del vetro cavo: mansioni dei soffiatori dell’industria del vetro cavo eseguito a mano e a soffio.
  • Lavori espletati in spazi ristretti: con carattere di prevalenza e continuità e in particolare delle attività di costruzione, riparazione e manutenzione navale, le mansioni svolte continuativamente, pozzetti, doppi fondi, di bordo o di grandi blocchi di strutture.
  • Lavori di asportazione dell’amianto: mansioni svolte con carattere di prevalenza e continuità.

Già dall’elenco emerge che metalmeccanici ed addetti alla catena di montaggio non figurano….già ma il premier Prodi pare intenzionato ad inserirli, MA BASTA PER EVITARE LO SCALONE???

No non basta aver fatto un lavoro usurante perchè occorre la continuità ed una dichiarazione da parte del datore di lavoro contenente l’elenco delle mansioni specifiche svolte dal lavoratore dalla quale emerga continuità e prevalenza della mansione particolarmente usurante (51% degli anni di lavoro).

Quindi occorre aver svolto questo lavoro usurante per almeno 18 anni…. e questo riduce di molto la potenziale platea di lavoratori che potrebbero usufruire dello scalone…..sarebbero sicuramente esclusi insegnanti e pubblico impiego!

Ma d’altronde questa soluzione, che pare sia la proposta Prodi, è equa e corretta perchè merita di andare in pensione prima dei 60 solo chi si è spezzato la schiena e non chi dietro una scrivania o cattedra ha aspettato che passassero gli anni ed il tempo….la noia non uccide nessuno!

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Ecodiario.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano